Ad - Web Hosting SiteGround - Creato per semplificare la gestione del sito. Clicca per scoprire di più.

Core Web Vitals: cosa sono, perché sono importanti per il tuo sito web

I Core Web Vitals di Google

Per aiutare i proprietari di siti web a comprendere e migliorare la performance delle loro pagine, Google ha creato i Core Web Vitals, un insieme di metriche focalizzate sulla velocità, reattività e stabilità visiva.

In questo articolo ci occuperemo di definire cosa sono i Core Web Vitals, quali sono le loro funzioni e perché sono parametri da tenere sotto controllo in attività come la creazione di siti internet e il posizionamento sui motori di ricerca.

A tal proposito, ti consiglio di dare una lettura alla mia guida SEO per posizionare un sito su Google!

Che cosa sono i Core Web Vitals

I Core Web Vitals (CWV) sono un insieme di tre metriche che misurano l’esperienza dell’utente su un sito internet. Sono stati introdotti da Google nel 2020 e sono diventati un fattore di ranking nella ricerca organica a partire da maggio 2022.

Le tre metriche sono:

  1. Largest Contentful Paint (LCP): misura il tempo impiegato per caricare il contenuto più grande visibile all’interno della viewport.
  2. First Input Delay (FID): valuta la reattività di un sito misurando il tempo tra l’interazione dell’utente (come un clic) e la risposta del browser.
  3. Cumulative Layout Shift (CLS): misura la stabilità visiva, valutando quanto spesso gli elementi cambiano posizione durante il caricamento.

Queste metriche possono essere misurate con il Page Speed Insights di Google. Report sui Core Vitals sono inoltre disponibili nella Google Search Console.

Largest Contentful Paint (LCP)

Il Largest Contentful Paint (LCP) misura il tempo impiegato per caricare il contenuto più grande nella viewport (parte visibile della pagina web senza scorrimento). Questo contenuto può essere un’immagine, un video o un blocco di testo.

Un buon LCP è essenziale per fornire un’esperienza utente ottimale, in quanto assicura che gli utenti possano vedere rapidamente il contenuto principale della pagina.

Come si misura l’LCP

L’LCP viene misurato in secondi, e viene considerato “buono” se è inferiore a 2,5 secondi. Un LCP di 4 secondi o più viene considerato “scarso”.

Per misurare l’LCP, Google utilizza uno strumento chiamato Chrome User Experience Report (CrUX). CrUX raccoglie dati sulle esperienze utente reali e viene utilizzato per calcolare l’LCP per tutti i siti.

Fattori che influenzano l’LCP

Esistono diversi fattori che possono influenzare l’LCP, tra cui:

  • Dimensioni delle immagini: le immagini più grandi impiegano più tempo a caricarsi, quindi l’ottimizzazione delle immagini è una delle cose più importanti da fare per migliorare l’LCP.
  • Tempo di risposta del server: più velocemente risponde il tuo server alle richieste, più velocemente si caricherà il tuo sito.
  • Rendering lato client: se il tuo sito internet utilizza il rendering lato client, il browser deve analizzare e rendere l’HTML, il CSS e il JavaScript prima che l’LCP possa essere misurato.

Come migliorare l’LCP

Esistono diverse cose che puoi fare per migliorare l’LCP, tra cui:

  • Ottimizza le immagini: riduci le dimensioni dei file delle tue immagini senza sacrificare la qualità.
  • Utilizza il lazy loading: carica solo le immagini che sono visibili nel viewport.
  • Minifica CSS e JavaScript: rimuovi gli spazi bianchi e i commenti non necessari dai tuoi file CSS e JavaScript.
  • Utilizza una rete di distribuzione dei contenuti (CDN): una CDN può aiutare a migliorare il tempo di risposta del server memorizzando nella cache il contenuto del tuo sito internet più vicino ai tuoi utenti.

Seguendo questi suggerimenti, puoi migliorare l’LCP del tuo sito web e fornire un’esperienza utente migliore ai tuoi visitatori.

First Imput Delay (FID)

Il FID o First Input Delay è una metrica Core Web Vital che misura il tempo impiegato da un browser a rispondere alla prima interazione di un utente con una pagina web.

Questa interazione può essere qualsiasi cosa, dal clic su un pulsante al tocco su un link. Un buon FID è importante perché assicura che gli utenti non debbano aspettare troppo a lungo affinché le loro interazioni vengano elaborate.

Come si misura il FID

Il FID viene misurato in millisecondi, e viene considerato “buono” se è inferiore a 100 millisecondi. Un FID di 300 millisecondi o più viene considerato “scarso”.

Anche per misurare il FID, Google utilizza il Chrome User Experience Report (CrUX).

Fattori che influenzano il FID

Esistono diversi fattori che possono influenzare il FID, tra cui:

  • Esecuzione di JavaScript: JavaScript viene spesso utilizzato per aggiungere interattività alle pagine. Tuttavia, troppo JavaScript può rallentare il browser e aumentare il FID.
  • Script di terze parti: gli script di terze parti, come script di analisi e pubblicità, possono anche rallentare il browser e aumentare il FID.
  • Latenza di rete: il tempo necessario ai dati per viaggiare tra il dispositivo di un utente e il server può anche influenzare il FID.

Come migliorare il FID

Esistono diverse cose che puoi fare per migliorare il FID, tra cui:

  • Riduci la quantità di JavaScript sulle tue pagine. Usa solo JavaScript essenziale per l’esperienza utente.
  • Utilizza una CDN per ospitare i tuoi script di terze parti. Una CDN può aiutare a ridurre il tempo necessario al caricamento degli script di terze parti.
  • Ottimizza la tua connessione di rete. Se ti trovi su una connessione di rete lenta, puoi provare a utilizzare un extender Wi-Fi o a passare a un piano Internet più veloce.

Seguendo questi suggerimenti, puoi migliorare il FID del tuo sito internet e fornire un’esperienza utente migliore ai tuoi visitatori.

Cumulative Layout Shift (CLS)

ll CLS, acronimo di Cumulative Layout Shift, è una metrica Core Web Vital che misura lo spostamento imprevisto di elementi di una pagina internet durante il processo di caricamento.

Questo spostamento può verificarsi quando un contenuto (per esempio, una immagine o un blocco testuale), nel caricarsi, produce uno spostamento, un “salto” degli altri elementi nella pagina.

Ciò può essere fonte di distrazione per gli utenti che stanno cercando di leggere o interagire con la pagina.

Come si misura il CLS

Il CLS viene misurato su una scala da 0 a 1. Un CLS di 0,1 o meno è considerato “buono”, un CLS di 0,25 o meno è considerato “moderato”, un CLS superiore a 0,25 è considerato “scarso”.

Per misurare il CLS, Google utilizza il Chrome User Experience Report (CrUX).

Fattori che influenzano il CLS

Esistono diversi fattori che possono influenzare il CLS, tra cui:

  • Immagini senza dimensioni specificate. Se le immagini non hanno dimensioni specificate nel codice HTML, il browser non saprà quanto spazio riservare per esse. Ciò può causare il salto della pagina quando le immagini vengono infine caricate.
  • Annunci ads caricati in modo asincrono. Se gli annunci pubblicitari vengono caricati in modo asincrono, potrebbero non essere completamente caricati quando la pagina viene visualizzata per la prima volta. Ciò può causare il salto della pagina quando gli annunci vengono infine caricati.
  • Contenuto aggiunto dinamicamente. Se il contenuto viene aggiunto dinamicamente alla pagina dopo essere stato caricato, questo può causare il salto della pagina.

Come migliorare il CLS

Esistono diverse cose che puoi fare per migliorare il CLS, tra cui:

  • Specificare le dimensioni per tutte le immagini. Ciò aiuterà il browser a riservare lo spazio corretto per le immagini e a impedire che la pagina salti quando vengono caricate.
  • Carica gli annunci in modo sincrono. Ciò garantirà che gli annunci vengano caricati quando la pagina viene visualizzata per la prima volta e impedirà che la pagina salti in seguito.
  • Utilizza un contenitore di dimensioni fisse per il contenuto aggiunto dinamicamente. Ciò contribuirà a impedire che la pagina salti quando il contenuto viene aggiunto.

Perché i Core Web Vitals sono importanti

I Core Web Vitals sono importanti perché misurano la qualità dell’esperienza utente di un sito internet. Un sito con buoni Core Web Vitals è più probabile che venga visitato e apprezzato dagli utenti.

Ad esempio:

  • un LCP elevato può rendere difficile per gli utenti vedere il contenuto principale di una pagina
  • un FID elevato può rendere difficile per gli utenti interagire con una pagina
  • un CLS elevato può rendere difficile per gli utenti concentrarsi sul contenuto di una pagina

I Core Web Vitals sono diventati sempre più importanti negli ultimi anni, poiché Google ha iniziato a utilizzarli come fattori di ranking per i risultati di ricerca.

Ciò significa che i siti con buoni Core Web Vitals sono più probabili di essere posizionati in alto nei risultati di ricerca, il che può portare a un aumento del traffico e delle conversioni.

Ecco alcuni motivi specifici per cui i Core Web Vitals sono importanti:

  • Aumentano l’engagement degli utenti. I siti con un buon punteggio nei Core Web Vitals sono maggiormente in grado di mantenere l’attenzione degli utenti, i quali sono più propensi a continuare a leggere o interagire con il contenuto della pagina.
  • Migliorano le conversioni. I siti con buoni Core Web Vitals, grazie alla maggiore piacevolezza di navigazione, possono registrare più conversioni, come acquisti, iscrizioni o lead.
  • Riducono l’abbandono delle pagine. Vantando una migliore esperienza di navigazione, i siti con buoni punteggi nei Core Web Vitals più difficilmente vengono abbandonati dagli utenti prima di aver avuto la possibilità di interagire con il contenuto della pagina.

Se stai cercando di migliorare l’esperienza utente del tuo sito, dovresti prestare attenzione ai Core Web Vitals. Chiedi al tuo consulente SEO di fiducia di lavorare per migliorare i punteggi di questi parametri.

Come ottimizzare i Core Web Vitals

Esistono diversi modi per migliorare i Core Web Vitals del tuo sito web. Ecco alcuni suggerimenti:

LCP

  • Ottimizza le dimensioni delle immagini. Le immagini di grandi dimensioni possono rallentare il caricamento della pagina, quindi è importante ottimizzarle per le dimensioni dello schermo. Puoi farlo riducendo le dimensioni dei file delle immagini senza sacrificare la qualità.
  • Utilizza il lazy loading. Il lazy loading consente di caricare le immagini solo quando sono visibili sullo schermo, il che può aiutare a migliorare l’LCP.
  • Esegui il test di rete. Esegui il test di rete del tuo sito web per assicurarti che sia ottimizzato per diversi tipi di reti.

FID

  • Riduci la quantità di JavaScript. Il JavaScript può rallentare il caricamento della pagina e aumentare il FID, quindi è importante ridurre la quantità di JavaScript che utilizzi.
  • Esegui il test di rete. Esegui il test di rete del tuo sito web per assicurarti che sia ottimizzato per diversi tipi di reti.
  • Utilizza una CDN. Una CDN può aiutare a ridurre il tempo necessario per caricare i file JavaScript e CSS.

CLS

  • Specifica le dimensioni delle immagini. Specificare le dimensioni delle immagini nel codice HTML aiuterà il browser a riservare lo spazio corretto per le immagini e a prevenire il CLS.
  • Carica gli annunci in modo sincrono. Caricare gli annunci in modo sincrono impedirà che la pagina salti quando gli annunci vengono caricati.
  • Utilizza un contenitore di dimensioni fisse per il contenuto aggiunto dinamicamente. Utilizzare un contenitore di dimensioni fisse per il contenuto aggiunto dinamicamente contribuirà a prevenire il CLS.

Ecco alcuni strumenti e risorse che puoi utilizzare per misurare e migliorare i Core Web Vitals del tuo sito web:

  • Google Search Console. Google Search Console offre un report sui Core Web Vitals che ti consente di visualizzare le prestazioni del tuo sito web per queste metriche.
  • Google PageSpeed Insights. Google PageSpeed Insights è uno strumento gratuito che puoi utilizzare per valutare le prestazioni del tuo sito web e fornire suggerimenti per migliorarlo.
  • WebPageTest. WebPageTest è un altro strumento gratuito che puoi utilizzare per valutare le prestazioni del tuo sito web.
  • Semrush. lo strumento Site Audit di Semrush offre un report sui Core Web Vitals che ti consente di visualizzare le prestazioni del tuo sito web per queste metriche.

In conclusione, comprendere e ottimizzare i Core Web Vitals è fondamentale per garantire una esperienza utente di qualità e per migliorare la visibilità del tuo sito web nei motori di ricerca.

Attraverso l’adozione di buone pratiche e l’analisi continua delle performance, puoi assicurarti che il tuo sito soddisfi le aspettative degli utenti moderni.


Bene, abbiamo visto cosa sono i Core Web Vitals e perché sono fondamentali per il tuo sito. Hai bisogno di una agenzia web per migliorare la tua presenza online? Richiedi un preventivo senza impegno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *