Come separare guide da news su WordPress

Illustrazione di un blogger WordPress mentre scrive articoli, news e guide

Per separare guide e news su un sito WordPress, è essenziale organizzare i contenuti in modo che sia intuitivo per gli utenti e gestibile per gli amministratori del sito. Ecco una guida passo dopo passo.

Pianifica la struttura dei contenuti

La pianificazione efficace della struttura dei contenuti è fondamentale per qualsiasi sito WordPress che intenda separare guide e news. Questo passaggio iniziale richiede una riflessione strategica su come vuoi che il tuo contenuto sia organizzato e come questo influenzerà l’esperienza utente sul tuo sito.

Prima di operare una separazione tra guide e news, più in generare tra tipologie di contenuti differenti, dovresti considerare alcuni aspetti.

  • Rifletti su cosa il tuo pubblico cerca nel tuo sito. Le guide rispondono a domande specifiche o insegnano qualcosa di nuovo, mentre le news tengono aggiornati su ciò che è attuale. Assicurati che la tua struttura di contenuti faciliti agli utenti l’accesso alle informazioni che cercano.
  • Pensa a come la struttura dei contenuti influenzerà la navigazione del tuo sito. Una chiara distinzione tra guide e news aiuterà gli utenti a trovare facilmente ciò che cercano, migliorando la loro esperienza complessiva sul sito.
  • SEO. Una buona pianificazione della struttura dei contenuti non solo aiuta gli utenti ma migliora anche la SEO. Categorie ben definite e logiche aiutano i motori di ricerca a comprendere meglio il tuo sito, potenzialmente migliorando il posizionamento nei risultati di ricerca.
  • Aggiornamenti periodici della struttura. La struttura dei contenuti non è statica. È importante rivederla e aggiornarla regolarmente per assicurarsi che rispecchi ancora le esigenze del tuo pubblico e le tendenze del settore.

Questo primo passo è cruciale per gettare le fondamenta di un sito ben organizzato che separi efficacemente guide e news, creando un ambiente coerente e navigabile per i tuoi visitatori.

Una volta che hai una chiara comprensione di come vuoi che i tuoi contenuti siano organizzati, puoi procedere con maggiore sicurezza agli step successivi per implementare la nuova struttura sul tuo sito WordPress.

Utilizza Categorie e Tag

(Leggi questa guida se vuoi comprendere la differenza tra categorie e tag in WordPress.)

Categorie

Le categorie sono ideali per organizzare i tuoi contenuti in grandi gruppi tematici, come “Guide” e “News”. Ecco come configurarle:

  1. Crea le categorie. Nel pannello di amministrazione di WordPress, vai su Articoli > Categorie. Qui, puoi creare nuove categorie inserendo il nome della categoria (ad esempio, “Guide” o “News”), una slug (un identificativo URL per la categoria) e, se desiderato, una descrizione.
  2. Assegna articoli alle categorie. Quando scrivi o modifichi un articolo, puoi assegnarlo a una categoria. Questo aiuta gli utenti a trovare tutti gli articoli correlati sotto la stessa categoria con facilità.
  3. Organizzazione. Mantieni le categorie focalizzate e limitate in numero. Ogni articolo dovrebbe appartenere a una sola categoria principale per mantenere la struttura del sito chiara e navigabile.

Tag

I tag offrono un ulteriore livello di dettaglio, permettendo di descrivere i tuoi articoli con parole chiave specifiche che attraversano le categorie.

  1. Crea Tag. Anche i tag si aggiungono da Articoli > Tag nel pannello di amministrazione. I tag sono più flessibili delle categorie e possono essere utilizzati per descrivere il tuo articolo con parole chiave specifiche (ad esempio, “SEO”, “WordPress”, “Guida Principianti”).
  2. Assegna Tag agli Articoli. Puoi aggiungere tag agli articoli durante la fase di scrittura o modifica. A differenza delle categorie, un articolo può avere molti tag, offrendo una descrizione più dettagliata del contenuto.

Best practices

  • Coerenza. Sii coerente nell’uso di categorie e tag. Questo aiuta non solo nella SEO, ma anche a garantire che gli utenti possano prevedere come i contenuti sono organizzati sul tuo sito.
  • Navigazione. Considera di utilizzare le categorie nel tuo menu di navigazione per rendere semplice per gli utenti trovare contenuti specifici.
  • Widget. WordPress offre widget che possono mostrare le categorie o i tag più usati, facilitando ulteriormente l’accesso ai diversi tipi di contenuti.

Utilizzando strategicamente categorie e tag, puoi migliorare significativamente l’organizzazione dei contenuti e l’esperienza utente sul tuo sito WordPress.

Questi strumenti di categorizzazione non solo aiutano i tuoi visitatori a navigare attraverso il sito e trovare i contenuti che cercano più facilmente, ma anche migliorano la gestione dei contenuti sul backend, rendendo più semplice per te mantenere il sito organizzato e aggiornato.

Personalizzazione dei menu

La personalizzazione dei menu su WordPress è un passo cruciale per migliorare la navigabilità e l’accessibilità del tuo sito.

Seguendo questo step, puoi guidare gli utenti verso le sezioni più importanti del tuo sito, come le tue guide e le news, rendendole facilmente accessibili con un solo clic. Ecco come fare.

Accedi all’editor dei Menu:

  1. Nel pannello di amministrazione di WordPress, vai su Aspetto > Menu.
  2. Se non hai ancora creato un menu, clicca su “Crea un nuovo menu” all’inizio della pagina. Dà un nome al tuo menu che aiuti a identificarlo facilmente (ad esempio, “Menu Principale”) e clicca su “Crea Menu”.

Aggiungi le categorie al menu:

  1. Sulla sinistra, troverai diverse opzioni che puoi aggiungere al tuo menu, inclusi link personalizzati, pagine, e categorie.
  2. Per aggiungere le tue categorie di “Guide” e “News”, seleziona l’opzione “Categorie”.
  3. Troverai un elenco delle categorie disponibili. Seleziona “Guide” e “News” e poi clicca su “Aggiungi al Menu”.

Organizza gli elementi del menu con alcuni accorgimenti:

  • Una volta aggiunte, puoi trascinare e rilasciare gli elementi nel menu per organizzarli secondo le tue preferenze. Puoi anche creare sottomenu (dropdown) trascinando un elemento leggermente a destra sotto un altro elemento, rendendo il menu più organizzato e gerarchico.
  • Cliccando su una voce del menu che hai aggiunto, puoi modificare l’etichetta (il testo che appare sul sito) o rimuovere l’elemento se necessario.
  • Molti temi WordPress offrono diverse posizioni per i menu, come un menu principale, un menu nel footer, ecc. Scegli dove vuoi che il tuo menu appaia sul tuo sito dall’opzione “Posizione del Menu” disponibile nella parte inferiore.
  • Dopo aver fatto tutte le tue modifiche e assegnato il menu a una posizione sul tuo sito, ricordati di cliccare su “Salva Menu” per applicare le modifiche.

Personalizzare i menu per includere categorie specifiche come “Guide” e “News” migliora significativamente l’usabilità del tuo sito, consentendo agli utenti di trovare rapidamente il tipo di contenuto che stanno cercando. Questo passaggio, se eseguito con cura, può avere un impatto positivo sull’esperienza complessiva dell’utente sul tuo sito WordPress.

Creazione di Tipi di Post Personalizzati (opzionale)

Se desideri una distinzione ancora più marcata tra guide e news, valuta l’opzione dei tipi di post personalizzati o CPT (Custom Post Types).

Puoi impiegare plugin come Custom Post Type UI o scrivere del codice PHP per configurare tipi di post distinti dagli articoli, offrendo un livello di personalizzazione avanzato e la possibilità di utilizzare template specifici per ciascun contenuto.

Se vuoi saperne di più, leggi la guida ai Custom Post Types in WordPress.

Hai bisogno di un professionista esperto nella creazione di siti web? Contattaci!