Come installare WordPress

Il logo di WordPress

In questo articolo ti spiegherò come installare WordPress. A questo proposito, ti ricordo che WordPress esiste in due versioni: una interamente web based, che ti consente di creare il tuo sito online (con una serie di opzioni di configurazione assai limitate), e un’altra scaricabile, costituita da un software che necessita di hosting e dominio. Quindi se parliamo di installare WordPress ci riferiamo a questa seconda versione. Nello specifico, tratteremo della installazione in remoto e non in locale.

Ne approfitto anche per dirti che ho scritto una guida da migliaia di visualizzazioni mensili su come creare un sito con WordPress.

Se invece hai bisogno di un professionista per realizzare il tuo sito web, dai un’occhiata al mio servizio di realizzazione siti web!

Sei pronto? Scopriamo come installare WordPress!

Come installare WordPress: l’installazione manuale

  1. Scarica e decomprimi il pacchetto di WordPress da https://it.wordpress.org/;
  2. Crea un database sul tuo server web, e un utente MySQL che abbia tutti i permessi per accederci e modificarlo. Per farlo, accedi al cpanel, vai nella sezione dedicata ai database: crea il database e l’utente e assicurati di associare l’uno all’altro [nb: alcuni hosting provider, tipo Aruba, forniscono già, in alcuni piani, 5 database un utente con relativa password. In altri, per esempio, Siteground, dovrai creare tu sia i database che l’utente con password]
  3. Devi caricare i file di WordPress via FTP sul server. Per farlo, scarica l’ultima versione di FileZilla, apri il programma e in Gestore Siti (icona in alto a sinistra) aggiungi il nuovo progetto web. Questi i dati:
    • Host: [ti viene fornito dall’hosting provider]
    • Protocollo: FTP
    • Criptazione: usa solo FTP non sicuro
    • Tipo di accesso: Normale
    • Utente: [nome utente del cpanel]
    • Password: [la password del cpanel]
  4. Effettua l’upload dei file nella cartella desiderata (public_html o una sottocartella di public_html), rinomina il file wp-config-sample.php in wp-config.php (clicca con la parte destra del mouse sul file e scegli “Rinomina”);
  5. Modifica il contenuto del file wp-config.php. Clicca con la parte destra del mouse sul file, seleziona “Visualizza / modifica”. Nell’editor di testo, modifica i dati dei campi DB_NAME, DB_USER e DB_PASSWORD con quelli del database generato tramite MySQL. Nel campo DB_HOST, se non hai specifiche indicazioni dell’hosting provider, lascia “localhost”;
  6. Per aumentare la sicurezza del tuo sito, modifica le c.d. chiavi di sicurezza: in corrispondenza dei valori AUTH_KEY, SECURE_AUTH_KEY, LOGGED_IN_KEY, NONCE_KEY, AUTH_SALT, SECURE_AUTH_SALT, LOGGED_IN_SALT e NONCE_SALT inserisci i valori generati automaticamente a questo indirizzo https://api.wordpress.org/secret-key/1.1/salt/;
  7. Salva le modifiche al file wp-config.php;
  8. Lancia lo script di installazione di WordPress visitando la pagina wp-admin/install.php sul tuo browser.
    • Se hai installato WordPress nella cartella principale dovresti visitare: http://dominio/wp-admin/install.php;
    • Se hai installato WordPress in una sottocartella chiamata blog, ad esempio, dovresti visitare: http://dominio/blog/wp-admin/install.php.
  9. Completa la procedura seguendo le istruzioni

L’installazione automatica

Alcuni hosting provider (per esempio, Aruba e Siteground) offrono ai loro utenti dei piani specifici per WordPress o degli applicativi in grado di effettuare l’installazione senza dover scaricare i file e ricaricarli via ftp. Se non sei molto pratico, il consiglio è di optare per questa soluzione.

Accedere al pannello di controllo

Durante l’installazione di WordPress, ricordati di segnare i dati d’accesso (username e password), ti serviranno per accedere al pannello di controllo di WordPress. Se hai problemi con il login, leggi la mia guida su come accedere a WordPress e personalizzare il login!

Bene, è tutto! Spero che questa guida ti sia stata utile. Se hai bisogno di aiuto, lascia pure un commento. Se l’articolo ti è piaciuto, vota!