Come avere un bel profilo Instagram | Marco Loprete

Come avere un bel profilo Instagram

La schermata dell'app Instagram

Avere un bel profilo Instagram è fondamentale per chiunque voglia adoperare questo social al massimo delle sue possibilità.

Nel marketing, vale un detto: “Content is the King”. Tuttavia, non conta solo il contenuto, ma anche la forma: comunicare bene significa scegliere il messaggio giusto e trasmetterlo nel modo migliore possibile.

Ecco perché ti consiglio di leggere fino in fondo questa guida su come avere un bel profilo Instagram.

Ci concentreremo su alcuni aspetti fondamentali:

  • Il nome
  • La foto profilo
  • La bio e le informazioni di contatto
  • Le storie in evidenza
  • Il tema del profilo
  • La qualità delle foto
  • La frequenza di pubblicazione

L’obiettivo è aiutarti a creare un profilo Instagram che ti rispecchi al 100% e che faccia innamorare di te i tuoi potenziali follower/clienti.

Stai cercando un professionista esperto in social media marketing per sviluppare tutto il potenziale del tuo profilo Instagram? Contattami per un preventivo gratuito!

Sei pronto? Iniziamo!

Il nome

Quale nome per il tuo profilo Instagram? Valgono tre regole: semplicità, riconoscibilità, pertinenza.

Detto altrimenti: il nome dev’essere facile da ricordare, originale, perfettamente centrato su quello che fai/sei. Ricordati che nella comunicazione digitale i tempi di risposta sono molto rapidi: bastano pochi secondi per suscitare o veder svanire l’interesse di un potenziale contatto. Quindi la capacità di sintetizzare in pochissimo spazio/tempo concetti ed emozioni è fondamentale!

Ti faccio un esempio. Sei una wedding planner? Il tuo nome utente (quello preceduto dalla @) potrebbe essere il brand name, oppure: nomecognome_wp, nomecognome_wedding ecc. In questo modo chiunque, vedendolo scritto, capirà subito cosa fai.

Il tuo brand name è già occupato? Crea un’alternativa aggiungendo il tuo nome di battesimo o qualche altra parola che specifichi meglio la tua attività, o la città in cui la svolgi.

Sii creativo, evita i nomi troppo generici. Scegli uno username che ti rappresenti e che possa imprimersi subito nella mente dei potenziali contatti!

Ah, quasi dimenticavo: cerca di usare lo stesso nome su tutti i social network, in modo da farti rintracciare più facilmente!

La foto profilo

Anche la foto profilo gioca un ruolo fondamentale su Instagram, forse persino più del nome. E’ lo strumento attraverso cui i potenziali contatti stabiliscono (o meno) un legame empatico.

Quindi, per la foto profilo scegli uno scatto ben fatto, di buona risoluzione, assolutamente originale, cioè non scaricato da Google o da siti di immagini stock. La foto deve rappresentarti al 100%. Se hai un’azienda o sei un brand, puoi scegliere di pubblicare il logo, magari tagliandolo opportunamente (l’immagine profilo su Instagram è rotonda).

La bio e le informazioni del profilo

Instagram offre la possibilità di inserire tutta una serie di informazioni nel profilo. Oltre al nome e al nome utente, nei profili personali si possono inserire il sito web e la biografia. Nei profili aziendali, inoltre, si può collegare una pagina Facebook, definire una categoria di business e impostare le opzioni di contatto (email, numero di telefono, indirizzo).

Inutile che ti dica che questa parte, soprattutto per le aziende, è fondamentale. Cominciamo dalla biografia. Chi sei, cosa fai, quali sono le tue specialità, i tuoi interessi, i tuoi servizi? Hai a disposizione 150 caratteri per raccontarlo. Quindi sii sintetico, brillante e al tempo stesso chiaro. Ti consiglio di adoperare anche gli hasthag per evidenziare le parole più significative per il tuo business, i tag per segnalare eventuali collaborazioni, le emoji per aggiungere un tocco di colore che non guasta mai!

Un profilo Instagram bello è anche un profilo completo. E dunque, sotto con tutte le altre informazioni. Importantissimo il tuo sito internet ma anche, per le aziende o i brand, le informazioni di contatto. I profili aziendali di Instagram sono studiati per favorire le conversioni da parte dei potenziali clienti, dunque approfittane!

Se vendi prodotti online, sfrutta la funzione Shopping: potrai taggare i prodotti nei tuoi post e nelle tue storie, quindi venderli in una vetrina nel tuo account!

Le storie in evidenza

Instagram offre l’opportunità di mettere in evidenza le storie create, aggiungendole in un’area tra i pulsanti di contatto e il feed.

Cliccando sul pulsante “Metti in evidenza” ti si aprirà una sezione in cui potrai selezionare le storie fatte fino a quel momento e renderle visibili a tutti sul tuo profilo. E’ una funzione utilissima per concentrare in poco spazio il racconto della propria attività.

La cosa interessante è la possibilità di scegliere una “copertina” della storia: un piccolo spazio, di forma circolare, che può essere usato per inserire delle immagini accattivanti o delle grafiche create ad hoc, rappresentative della propria attività.

Il tema del profilo

Domanda delle domande: cosa pubblicare? E’ la questione più insidiosa: i profili Instagram più belli e di successo hanno una precisa identità, sia dal punto di vista degli argomenti trattati che dal punto di vista grafico.

Pensa, anzitutto, a cosa ti piace, ti diverte o, se hai un’azienda o un brand, ai servizi o alle caratteristiche del prodotto che vuoi pubblicizzare. Poi seleziona il materiale fotografico migliore, sempre foto originali, mai scaricate dai motori di ricerca o dai siti specializzati.

Soprattutto, definisci lo stile del tuo profilo Instagram. Cosa significa? Ti faccio degli esempi: alcuni instagrammer pubblicano foto che hanno sempre le stesse tonalità di colore, adoperano sempre gli stessi due-tre filtri, scelgono foto lo stesso taglio e lo stesso formato (per esempio con un po’ di margini laterali). Insomma, curano il profilo nei minimi dettagli, in modo da assicurargli una certa uniformità, uno stile ben definito, in una parola: un’identità.

E’ esattamente quello che ti consiglio di fare. Definito l’argomento del tuo profilo, dovrai stabilire le regole per comunicarlo al meglio. Per esempio: scegli un taglio particolare da dare alle foto, definisci i filtri da adoperare, scegli se inserire o meno un bordo intorno, e mantieni sempre queste regole.

L’effetto estetico sarà notevole e la riconoscibilità del tuo profilo andrà a vantaggio del suo successo!

NB: questi accorgimenti si applicano anche alle Instagram story. Per le storie può essere utile adoperare qualche app che ti consente di sfruttare pattern pre-esistenti e font. Per esempio Unfold (io la uso spesso e mi ci trovo molto bene) o Canva, che fa tante altre cose, ma è perfetta anche per le storie.

La qualità delle foto (e dei video)

Ecco un consiglio che sembra banale, ma non lo è affatto: pubblica foto belle.

Che significa? Certamente non hai bisogno di essere un fotografo professionista per aprire il tuo profilo Instagram, ma scattare le foto in un certo modo, con un certo gusto, una certa attenzione alla disposizione degli elementi, ai colori ecc., aiuta tantissimo. Non solo sul piano estetico, soprattutto se ragioni in termini di uniformità e riconoscibilità (vedi punto precedente) ma anche dell’efficacia dei post.

Non conta solo lo scatto in sé, ma anche la post-produzione. Instagram ti offre una serie di possibilità per migliorare la qualità delle tue foto. Per esempio, puoi applicare un filtro, modificare i livelli di luminosità, contrasto, saturazione, aggiungere ombreggiature ecc. Esistono poi tantissime app di editing che ti consentono di ottenere risultati notevoli dalle tue fotografia. Un’app molto popolare, ad esempio, è VSCO. Puoi vedere qui di cosa è capace!

Stesso discorso per i video. Esistono tantissime app che ti permetteranno di ottimizzare al meglio i tuoi filmati. Per esempio Inshot, che il blog di Siteground cita tra le migliori app di Instagram del 2020.

La frequenza di pubblicazione

Un bel profilo Instagram è anche un profilo piacevole da leggere, da consultare, risultato che si consegue anche distanziando tra loro i post. Se pubblichi con eccessiva frequenza rischi di essere stucchevole, di ingolfare il feed e quindi di perdere l’interesse delle persone che ti seguono.

Ti faccio un esempio: quando vai in vacanza, non aspettare di tornare a casa per pubblicare in un colpo solo tutte le foto. Pubblicale in tempo reale, con una frequenza giornaliera o settimanale. In questo modo, chi ti segue potrà rimanere sempre aggiornato.

Tra l’altro, si tratta di un principio di parsimonia utilissimo per gestire bene il materiale. Può capitare, infatti, di realizzare molti scatti o molti video in un certo periodo e molti meno in un altro. Non pubblicare tutto subito ti permetterà di avere sempre materiale “di scorta”, con cui assicurare un aggiornamento costante e regolare del tuo profilo!

Bene, siamo ai saluti! Se l’articolo ti è piaciuto, hai critiche o dubbi, lascia un commento.

Se cerchi un web designer esperto per la realizzazione del tuo sito WordPress, contattami per un preventivo gratuito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *