MX Master 3, il mouse Logitech che rivoluziona il mouse

Il mouse MX Master 3 di Logitech

MX Master 3, il mouse Logitech che rivoluziona il mouse

Stai cercando un mouse professionale, precisissimo, personalizzabile secondo le tue esigenze? Mx Master 3 fa decisamente al caso tuo. L’ultimo nato della serie Master di Logitech è un piccolo gioiello di versatilità in cui lo stile incontra le prestazioni. L’ho provato in anteprima, ed ecco le mie considerazioni!

 

Il design

Nel caso di un prodotto pensato per un uso professionale, il design non è di per sé essenziale. Tuttavia, nel caso dell’Mx Master 3 gioca un ruolo fondamentale. Il design qui non è ricerca estetica fine a se stessa ma funzionalità. La mano poggia con naturalezza sul dispositivo e i pulsanti, sin dal primo e più intuitivo utilizzo, appaiono disposti in modo da essere perfettamente raggiungibili.

Web Hosting

 

Installazione

Come collegare il mouse al PC o al Mac? Hai a disposizione ben due opzioni. La prima, il ricevitore wireless. Si tratta di un minuscolo dispositivo da inserire nella porta USB del computer (lo trovi all’interno della scatola del prodotto). La seconda possibilità è il classico Bluetooth, il quale ovviamente non necessita di alcun ingresso. La tecnologia wireless avanzata a 2,4 GHz garantisce un funzionamento del dispositivo fino a 10 m8.

 

Le funzioni

La parte più succosa riguarda certamente le funzioni. Se i due tasti principali non riservano soprese, la prima annotazione non può che riguardare lo scroller principale, “MagSpeed”. Si tratta di un nuovissimo scorrimento elettromagnetico, preciso e soprattutto veloce: è possibile fermarsi su un singolo pixel o scorrere 1000 righe al secondo! Al tatto la sensazione è piacevolissima, quasi vellutata. Dimentica il rumore della rotellina plastificata del tuo vecchio mouse. MagSpeed è silenzioso e letale!

Subito sotto lo scroller principale trova posto il pulsante di cambio della modalità, che consente di passare manualmente dalla modalità a scatti alla modalità a scorrimento libero e viceversa.

Non è finita qui. Mx Master 3 ha un secondo scroller, posto sul lato sinistro del dispositivo e azionabile con il pollice, la cui funzione varia a seconda dell’app che si sta usando. Per esempio, consente di scorrere tra le tab aperte di un browser, oppure di regolare la dimensione del pennello su Photoshop. Più sotto troverai come personalizzare le funzioni di base. Per ora aggiungerò che lo scroller da pollice ha le stesse caratteristiche di precisione, piacevolezza al tatto e silenziosità dello scroller principale.

Subito sotto lo scroller del pollice si trovano altre due soprese. I pulsanti Indietro/Avanti (o Annulla/Ripeti, a seconda delle app) e il pulsante dei gesti. Tenendolo premuto mentre si muove il mouse nelle quattro direzioni, è possibile cambiare desktop (destra e sinistra), visualizzare l’attività o accedere al Mission Control (su), accedere all’app Exposé (sotto).

Una vista dettagliata del mouse MX Master 3 di Logitech

Settare le impostazioni specifiche per l’app

Durante la procedura di installazione, per le principali app del tuo computer (Adobe Photoshop, Adobe Premiere Pro, Final Cut Pro, Google Chrome, Safari, Microsoft Word, Excel, PowerPoint ed Edge) è possibile scaricare le impostazioni predefinite del mouse. Tuttavia, tali impostazioni possono essere sempre modificate e le caratteristiche del mouse gestite in ogni più piccolo dettaglio. Come? Attraverso Logitech Option, software che è possibile scaricare a conclusione della procedura di installazione.

La schermata del software presenta tre voci pricipali:

  • Mouse: in questa sezione è possibile definire le funzioni da associare ai singoli tasti, modificando le impostazioni di default. La modifica può riguardare tutte le app o un’app specifica (selezionabile da un menu a tendina in alto a destra);
  • Puntamento e scorrimento: in questa sezione è possibile configurare la velocità di puntamento, la tipologia di scorrimento, la direzione e la sensibilità degli scroller, lo smartshift e la modalità di scorrimento. Anche qui, per tutte o per una singola app;
  • Flow: lavori con due computer? Con Logitech Flow è possibile passare da un dispositivo all’altro muovendo il cursore verso il bordo dello schermo. In questo modo, trasferire file, copiare o incollare testo e immagini, è facilissimo!

 

Prestazioni

Ho avuto modo di adoperare MX Master 3 in modo intensivo su Google Chrome, Word e Photoshop, tre software fondamentali data la mia attività di web developer e copywriter, e ne sono rimasto assolutamente soddisfatto. Logitech spiega che il dispositivo è 3 volte più veloce e 5 volte più preciso dei mouse normali, e non posso che confermare.

Volendo testare l’adattabilità del dispositivo, ho sperimentato l’MX Master su superfici diverse: il legno della mia scrivania e una superficie di vetro. Il tracciamento Logitech Darkfield si è rivelato assolutamente impeccabile.

Notevoli anche la durata e i tempi di ricarica. La batteria Li-Po ricaricabile da 500 mA dura fino a 70 giorni con una ricarica completa, 3 ore con una ricarica di un minuto. Il dispositivo si ricarica con il cavo USB-C incluso nella confezione.

 

Conclusione

Nel corso della mia attività professionale ho potuto sperimentare tantissimi dispositivi hardware, ma devo dirlo: MX Master 3 è il miglior mouse che mi sia capitato tra le mani. Unisce l’ergonomia alla piacevolezza estetica e a una serie di funzionalità customizzabili che faranno la gioia di developer e graphic designer, oltre che dei semplici appassionati.

Che voto dai a questo articolo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Condividi questo post